Africa

Perchè la capacità ecologica è importante per lo sviluppo umano in Africa?

Come chiaramente dimostrato dalla presente crisi alimentare mondiale, il benessere umano è legato in maniera critica all’uso ed alla salvaguardia delle risorse biologiche da parte del genere umano. Da nessuna parte questo è più vero che in Africa – una regione con enormi ricchezze naturali ma che spesso è la prima a subire, e nella maniera più tragica, le conseguenze dell’eccedenza di domanda di risorse da parte dell’umanità.

Ci sono molte questioni che il continente Africano deve affrontare e che sono legate alle risorse ecologiche, incluso la crescita della popolazione, la sicurezza alimentare, la stabilità politica, e l’uguaglianza dell’accesso alle risorse. Nonostante questa sfida si riveli molto impegnativa ci sono molte opportunità per le Nazioni di migliorare la propria qualità della vita, conservando allo stesso tempo il proprio patrimonio di risorse ecologiche. Man mano che individui, organizzazioni, Paesi e regioni si impegnano per la promozione dello sviluppo sostenibile, i decisori politici necessitano di dati e sistemi di misura per fissare gli obiettivi e monitorare i progressi. Misure quali l’Impronta Ecologica e l’ISU svolgono un ruolo critico nella fissazione degli obiettivi e nella gestione di progetti di sviluppo basati sulle performance.

Il Progetto Africa del Global Footprint Network

Per studiare come i limiti ecologici possono essere applicati e collegati allo sviluppo umano, il Global Footprint Network e l'Agenzia svizzera per lo Sviluppo e la Cooperazione hanno unito le forze su un’iniziativa in più fasi incentrata sull’Africa.

Il 9 Giugno 2008 in occasione della Conferenza Ministeriale Africana sull’Ambiente a Johannesburg, il Global Footprint Network assieme a SDC ed a WWF International, hanno rilasciato il primissimo studio dettagliato sulle Impronte Ecologiche delle Nazioni Africane ed i trend manifestatisi negli ultimi decenni.

Il report Africa: Ecological Footprint and Human Well-Being (Africa: Impronta Ecologica e Benessere Umano) offre uno sguardo approfondito alle risorse ecologiche Africane ed al ruolo che queste risorse possono giocare nella realizzazione degli obiettivi di sviluppo umano – o, se mal gestiti, nell’ostacolarla.

Scarica il report:

Africa: Ecological Footprint and Human Well-Being (1.73 mb download)

(clicca qui per scaricare la versione francese)

Il nostro rapporto sull’Africa é il risultato di un progetto di più anni incentrato sull’apprendimento da parte dei nostri partner dei fattori in gioco nel processo di sviluppo umano. Come precursore del rapporto, abbiamo pubblicato i risultati in volume informativo,

Africa's Ecological Footprint: Human Well-Being and Biological Capital Factbook (L’Impronta Ecologica dell’Africa: Volume Informativo su Benessere Umano e Capitale Biologico) (3.7 mb download).

Inoltre, ci siamo impegnati in workshop tenutisi a Pretoria, Nairobi, Dakar, and Algeri con i nostri partner Africani che hanno esperienza diretta dei bisogni reali sul territorio Africano.

Scarica il report:

Africa's Ecological Footprint: Human Well-Being and Biological Capital Factbook (3.7 mb download)

Un’edizione aggiornata del volume informativo e la prima versione dell’ Africa Footprint Atlas (Atlante dell’Impronta in Africa), saranno realizzati nel corso del 2008. L’Africa Footprint Atlas sarà creato sulla base del volume informativo con l’aggiunta di ulteriori analisi dei dati, nonché commenti e suggerimenti forniti dai Partner Africani durante i workshop ed il proseguimento della Fase I. Per maggiori informazioni su questo progetto, si prega di contattare Shiva Niazi.